DISTANZE DAI CONFINI PER LINEE GAS

Di recente mi è capitato questo caso in cantiere, realizzazione di nuova linea del gas in confine;

Il codice civile tratta esplicitamente gli argomenti relativi alle distanze dai confini che devono tenere determinati manufatti.

Chiariamo, però, prima di iniziare,che queste sono distanze che vanno rispettate là dove non esistano regolamenti comunali che prevedano distanze maggiori. In quel caso vanno rispettate le distanze dei regolamenti. Nel COMUNE DI FERRARA non ci sono specifiche in materia per cui……fa testo il Codice Civile……


“Art.889Distanze per pozzi, cisterne, fosse e tubi – Chi vuole aprire pozzi, cisterne, fosse di latrina o di concime presso il confine, anche se su questo si trova un muro divisorio, deve osservare la distanza di almeno due metri tra il confine e il punto più vicino del perimetro interno delle opere predette.
Per tubi d’acqua pura o lurida, per quelli del gas e simili e loro diramazioni deve osservarsi la distanza di almeno un metro dal confine.
Sono salve in ogni caso le disposizioni dei regolamenti locali”.

Risultato: abbiamo spostato la linea già realizzata con tutte le conseguenze del caso (costi).

Attenzione quindi…..anche se ci sono situazioni per cui questa norma NON è applicabile, come ad esempio il centro storico.

Tutto pronto per il superbonus 110%?

Ottieni la tua attestazione di conformità urbanistica/edilizia.

Accesso agli atti ed eventuale relazione tecnica per il bonus 110% o per qualsiasi compravendita o pratica edilizia.