Divisione Spese Comuni

“D”:

VIVO IN UN COMPLESSO DI CASE IDIPENDENTI, CON UNA PARTE COMUNE A TUTTI PER ARRIVARE AI GARAGES, DOBBIAMO ATTIVARE UN CONTATORE PER L’ENERGIA DI UN CANCELLO ELETTRICO E PER L’ILLUMINAZIONE IN COMUNE A CHI SI INTESTA IN QUESTI CASI LA BOLLETTA? MI HANNO DETTO CHE DEVE ARRIVARE AD UNA FAMIGLIA CHE POI SI PREOCCUPERA’ DI RACCOGLIERE I SOLDI, MA MI SEMBRA STRANO.

Anna

“R”:

Premessa: nel caso di complessi immobiliari superiori alle n°4 unità è obbligatorio per Legge un Amministratore di Condominio, si preoccuperà lui, in base ai millesimi di proprietà di dividere le spese Comuni. Nel caso di un numero inferiore di famiglie, allora è così, una persona si dovrà prendere l’incarico, ogni 2 mesi circa, di farsi recapitare la bolletta e di conseguenza, intestarsi il contatore a PROPRIO NOME, raccogliere i soldi e haimè pagare la bolletta…..se è questo il caso, consiglio di fare a rotazione perchè nel 90% dei casi va sempre a finire che a “lavorare” è solo uno…e cioè quello che si intesta la bolletta.
Tutto pronto per il superbonus 110%?

Ottieni la tua attestazione di conformità urbanistica/edilizia.

Accesso agli atti ed eventuale relazione tecnica per il bonus 110% o per qualsiasi compravendita o pratica edilizia.