Nuove Costruzioni – Case Passive entro il 2020

 

 

 

Approvato dal Comitato Industria, Ricerca ed Energia del Parlamento Europeo la nuova strategia in ambito di rendimento energetico in edilizia.

dal 1° Gennaio 2019 tutti gli immobili di nuova costruzione dovranno essere realizzati con impianti che consentano una bassissima emissione di Co2, dette a consumo zero o così dette “case passive” e cioè che possano consumare quello che producono in termini di energia, grazie alle tecnologie fornite da impianti ad energia rinnovabile, che ormai anche in Italia abbiamo cominciato a recepire con le varie campagne di sensibilizzazione e soprattutto grazie agli incentivi statali (fotovoltaico, detrazioni fiscali 55%…).

Il provvedimento prende in esame anche le abitazioni che subiranno ristrutturazioni di una certa entità, che dovranno raggiungere anch’esse un efficienza energetica che risponda alla normativa in atto in quel momento.

E’ doveroso sottolineare, che queste, che per noi risultano delle novità, in altri paesi è già consuetudine costruire ed edificare con “coscienza” senza ignorare quello che la tecnologia ci mette a disposizione, l’Austria ha già una stima all’attivo del 30% di case passive!

Con le costruzioni in legno potrebbe essere più semplice raggiungere questi valori in rapporto al costo di costruzione per la parte strutturale.

Il 2019 è fra “soli” sei anni, sarebbe il caso di cominciare a pensare oggi, di ottenere il miglior rendimento energetico dalle costruzioni, anche per evitare dispendiose opere che prima o poi verranno rese obbligatorie sul patrimonio esistente.

 

Tutto pronto per il superbonus 110%?

Ottieni la tua attestazione di conformità urbanistica/edilizia.

Accesso agli atti ed eventuale relazione tecnica per il bonus 110% o per qualsiasi compravendita o pratica edilizia.